Crea sito

Categorized | Cinema

Cinema: da “Captain America – The Winter Soldier” a “Storia di una ladra di libri”


Due film protagonisti del weekend nei Cinema italiani: innanzitutto il nuovo blockbuster di casa Marvel e Disney, ovvero “Captain America – The Winter Soldier”, diretto da Anthony e Joe Russo, quindi “Storia di una ladra di libri”, diretto da Brian Percival. Per il resto, molte piccole produzioni tra cui “Quando c’era Berlinguer”, “In grazia di Dio” e anche “Yves Saint-Laurent”, un film francese diretto da Jalil Lespert.

La Copertina della Settimana

Locandina italiana Captain America - The Winter Soldier“Captain America – The Winter Soldier”, regia di Anthony Russo, Joe Russo – USA 2014 – Fantasy, Azione, Avventura
con Chris Evans, Sebastian Stan, Scarlett Johansson, Samuel L. Jackson, Anthony Mackie, Robert Redford, Frank Grillo, Cobie Smulders, Toby Jones, Emily VanCamp, Hayley Atwell, Georges St-Pierre, Maximiliano Hernández, Dominic Cooper
Soggetto: Joe Simon, Jack Kirby, Ed Brubaker
Sceneggiatura: Christopher Markus, Stephen McFeely
Montaggio: Jeffrey Ford
Fotografia: Trent Opaloch
Scenografia: Peter Wenham
Musica: Henry Jackman
Prodotto da Marvel Studios per Walt Disney Pictures, colore 3D e 2D, 128′

Steve Rogers continua a servire gli Stati Uniti attraverso lo S.H.I.E.L.D., ma non è soddisfatto delle poche indicazioni ricevute e non sa quello che compie in maniera esatta. Quando Nick Fury inizia a capire che ci sono dati ed elementi nascosti anche a lui appare evidente che tutta la struttura serve a un doppio fine: lo stesso Fury va sotto attacco e a quel punto si va anche a scoprire chi sia a tradire. Fuggito assieme a Vedova Nera e a un reduce, Capitan America capirà molto presto che Hydra non è morto del tutto con la Seconda guerra mondiale.
Secondo capitolo dedicato all’eroe della Marvel, più che altro una prosecuzione di “The Avengers” e un anticipo del prossimo capitolo dei Vendicatori. Molto è centrato sui personaggi principali e prosegue la nuova cifra stilistica di Marvel e Disney insieme, con la valorizzazione dei singoli eroi della casa fumettistica e con una trama semplice, essenziale, e un tono abbastanza leggero, ed effetti speciali a volontà. Tutto molto spettacolare: da segnalare anche un contributo di Joss Whedon per i titoli di coda, motivo di più per non andare via subito dalla sala, mi raccomando eh!

Poster Captain America - The Winter Soldier

Locandina italiana Storia di una ladra di libri“Storia di una ladra di libri” (The Book Thief), regia di Brian Percival – USA, Germania 2013 – Drammatico
con Geoffrey Rush, Emily Watson, Sophie Nélisse, Ben Schnetzer, Nico Liersch, Joachim Paul Assböck, Kirsten Block, Sandra Nedeleff, Rafael Gareisen, Godehard Giese, Hildegard Schroedter
Soggetto: dal racconto di Markus Zusak
Sceneggiatura: Michael Petroni
Fotografia: Florian Ballhaus
Montaggio: John Wilson
Musica: John Williams
Prodotto da Fox2000 Pictures, Studio Babelsberg per 20th Century Fox, colore, 125′

Siamo nella Germania del 1939: Liesel Meminger, che da piccola ha perso un fratello ed è stata abbandonata dalla madre, costretta a lasciare la nazione per motivi politici, ora vive con Hans e Rosa Hubermann, che l’hanno adottata. Liesel ha imparato a leggere e scrivere e si trova bene con la sua nuova famiglia. Gli Hubermann, pronti sempre a dare una mano agli altri, hanno intanto nascosto in casa un giovane ebreo, Max Vanderburg, sfuggito al rastrellamento dei nazisti. Liesel e Max fanno subito amicizia, e il ragazzo darà a lei la spinta per approfondire la sua passione per la lettura e far sviluppare lo spirito d’osservazione e la fervente immaginazione. Intanto fuori la guerra si espande e i tedeschi non hanno rispetto né per la vita delle persone né per le loro origini e tradizioni, distruggendo anche i libri e il patrimonio della cultura. Un film molto importante e significativo, un ritratto storico ma è anche una profonda riflessione sulla tragedia della guerra e su quanto la cultura possa essere fondamentale per sperare nel futuro migliore, sempre.

Il Cinema di Post Scriptum…in breve!

“Quando c’era Berlinguer” è un film documentario diretto dall’ex segretario del PD e parlamentare Walter Veltroni, che, dopo le prime esperienze da scrittore, passa alla regia e ricostruisce l’esperienza decennale da segretario e leader del Partito Comunista italiano di Enrico Berlinguer, attraverso immagini di repertorio e interviste a chi l’ha conosciuto, a chi ha collaborato con lui e vissuto un periodo molto difficile per l’Italia. Con molta più attenzione per la parte politica della vita di Berlinguer, si intuisce come l’ammirazione di Veltroni sia profonda e sincera e a tratti possa risultare anche troppo grande per trarre un giudizio obiettivo. Ma è innegabile come Berlinguer, scomparso a soli 62 anni nel 1984, sia stato personaggio importante e decisivo nella storia della democrazia italiana, un esempio di onestà, dalle caratteristiche uniche, ammirato dai suoi e rispettato dagli avversari. Un leader politico come oggi non se ne trovano, purtroppo.

“In grazia di Dio” è un film drammatico diretto da Edoardo Winspeare con Celeste Casciaro, Laura Licchetta, Gustavo Caputo, Anna Boccadamo, Barbara De Matteis. Una famiglia di sarti è costretta a chiudere la propria fabbrica per i debiti e la prossima bancarotta. Il fratello cambia paese assieme alla sua famiglia, mentre le due sorelle tornano dalla madre in campagna: una vorrebbe diventare un’attrice, l’altra comincia a lavorare le proprie terre e la figlia intanto non vuole prendere la maturità e vive tutto in maniera superficiale. Storia di una famiglia di donne con tematiche sociali molto attuali.

“Yves Saint-Laurent” è un film francese diretto da Jalil Lespert con Pierre Niney, Guillaume Gallienne, Charlotte Lebon, Laura Smet, Marie de Villepin e ripercorre gli inizi della carriera del celebre stilista. Yves Saint-Laurent ha 21 anni e si trova davanti alla possibilità di pensare la prima collezione totalmente affidata alla sua creatività. Il successo ottenuto lo porta ai piani alti della moda parigina, ma nel contempo arrivano i problemi. Grazie al sostegno di Pierre Bergé, che diverrà il suo compagno e il factotum, lo stilista apre una propria casa di haute couture, diventando presto un riferimento internazionale.

In sala anche “Cuccioli – Il paese del vento”, il nuovo film d’animazione italiano coi divertenti personaggi sella serie televisiva, già al secondo capitolo cinematografico per la regia di Sergio Manfio;
per concludere ecco anche “Fuoristrada”, documentario di Elisa Amoruso, “La Luna su Torino” di Davide Ferrario, “I fratelli Karamazov” di Petr Zelenka e “Politicamente Scorretto – The Hunter S. Thompson’s Gonzo”, il documentario diretto da Alex Gibney (Fonte MyMovies.it).

Giuseppe Causarano
Twitter @Causarano88Ibla

SeguiPostScriptumBlog