Crea sito

Categorized | film trash

Film Trash #7: Dragonball The Magic Begins

Se c’è un marchio che non ha bisogno di presentazioni quello è Dragonball e se c’è una tipologia di film che non ha bisogno di spiegazioni è quella basata sui cartoni animati.

Dragonball è un must, c’è poco da fare. I film tratti dai cartoni animati sono schifezze, c’è poco da aggiungere.

Non capisco perchè Toriyama abbia concesso i diritti di sfruttamento alla coppia di registi che ha girato questa immonda rappresentazione dell’universo dragonballiano apponendovi poi un titolo assurdo: Dragonball The Magic Begins.

# Dragonball The Magic Begins #

Dragonball The  Magic Begins

Titolo originale: Xin qi long zhu shen long de fu shou
Paese: Taiwan
Anno: 1991
Regista: Joe Chan, Leung Chung
Attori che potreste conoscere: Goku, of course

http://www.freewebs.com/dragonballzgtandaf2/1360538163_a59a8af948.jpg

La trama

Re Satan, un alieno che è un mix tra due o tre nemici di Goku della serie manga, attacca con il suo esercito un paesino per rubare una sfera del drago. Il film, infatti, ricalca uno dei temi principali della serie manga e animata, cioè la ricerca delle sfere del drago. Ovviamente una delle sfere è in possesso di Goku e di suo nonno quindi ecco come entra in gioco il nostro eroe. C’è anche Bulma, la quale non ha i capelli blu, Olong che non è un maiale ma un simpatico grassone, e Yanko che sembra vestito per andare ad una festa di drag queen. Il gruppo si reca dal mitologico maestro Muten, ossia il Genio delle Tartarughe, il quale vive alla Kamehouse ed è un personaggio fighissimo, forse quello che è fatto più decente. Il gruppo così riunito va a rompere le scatole a Re Satan.
Ad un occhio attento, la trama ricalca la saga di Goku contro l’esercito del Fiocco Rosso ma, con le dovute eccezioni.

Trattandosi di un film ispirato da un cartone animato di successo i più smaliziati potrebbero capire che si tratta di una schifezza già dalla visione della copertina. Però i modelli dei personaggi non sono così male, si può anche passare sopra alle assurde differenze con il manga e agli effetti speciali che sono disegnati sulla pellicola.

Quello che non si può perdonare al regista è come è stata resa l’onda energetica.

Ora, chi conosce Dragonball dai manga o dai cartoni animati, saprà che l’onda energetica è la cosa più figa che si potesse vedere all’epoca in un cartone animato: dopo il colpo della sacra scuola di Hokuto, il fulmine di Pegasus o il colpo del Drago Nascente, è la mossa che ciascuno di noi poveri malati avrebbe voluto imparare per sconfiggere chi ci tormentava. E in Dragonball l’onda energetica è un must.

Quindi capirete che facendo male quella hai mandato alle ortiche l’intero film. E infatti così è. L’onda energetica in questo film diventa un raggio luminoso che esce dalle mani. Il vantaggio, semmai ci fosse, è che dopo questa cagata non ti rendi conto di tutte le altre che ti separano dalla fine ingloriosa di questo trash movie.

Perchè questo titolo
The Magic Begins? Sembrerebbe il primo capitolo di una serie di film, poi i produttori, e soprattutto Akira Toriyama, avranno capito quanto questi registi stavano stuprando il mito di Dragonball e hanno bloccato il progetto. Sembra.

SeguiPostScriptumBlog