Crea sito

Categorized | hype

E se Cronenberg si mettesse a scrivere?

Uno dei registi più importanti e dotati come David Cronenberg, capace di raccontare storie di grande spessore utilizzando il linguaggio delle immagini su pellicola, arriva sugli scaffali delle librerie con il suo primo romanzo: Divorati.

Divorati è la storia di due giornalisti, Naomi e Nathan, sempre a caccia di storie al limite della moralità: nella loro ossessiva ricerca di argomenti “caldi” si troveranno invischiati in una vicenda alquanto pericolosa fatta di omicidi e cannibalismo.

Anche se Cronenberg cambia il linguaggio la sua storia vive degli stessi respiri che hanno fatto dei suoi film dei cult di genere; c’è lo stesso clima ironico ma spietato, la stessa ossessione quasi compulsiva per il corpo e l’oggetto, per la carnalità. Nelle realtà create da Cronenberg il protagonista non è mai centrale quanto lo possono essere le sue ossessioni e le sue turbe psichiche.

Diciamo che se un grande conoscitore del linguaggio delle immagini decide di imparare quello delle parole allo potremmo trovarci di fronte a un artista completo.

La post-recensione di Divorati di David Cronenberg servirà a capire quanto ci ho preso con questa teoria. Prossimamente su queste pagine.

SeguiPostScriptumBlog